Fondazione Cavalieri di Colombo

Stampe della Città Eterna

Fu attraverso le "Vedute di Roma", una serie di centotrentacinque stampe che, per la prima volta Piranesi, raggiunse la notorietà internazionale.

In questo lavoro l'artista propone per le generazioni che verranno, una visione di come era la città di Roma in quell'epoca.

Celebrando le antiche e moderne glorie della Città Eterna, queste viste topografiche anche conosciute come vedute, furono sparse attraverso tutta l'Europa dai viaggiatori che visitavano la città e che facevano parte del "Grand Tour".

All'interno della mostra, alcune delle stampe di Piranesi sono paragonate con delle fotografie contemporanee dello stesso luogo.

La discrepansa tra tali fotografie e le incisioni, ci permette di apprezzare le variazioni artistiche usate dal Piranesi per creare delle interpretazioni evocative quelle che lui chiamava "rovine parlanti".

Le rappresentazioni del XXI secolo, confermano la realtà dell'affermazione del Piranesi nella quale sosteneva che questi monumenti non sono delle semplici rovine ma al contrario dei "resti trionfanti".

Altre Mostre

 

 

[ Leggi altre Mostre ] [ Indietro ]